A Carmagnola torna il teatro professionale con Teatro Sensibile

carm

Tre spettacoli di alta qualità segnano il ritorno, dopo molti anni, del teatro professionale a Carmagnola, popolosa cittadina al confine fra la provincia di Torino e quella di Cuneo. Una piccola rassegna, significativamente intitolata Teatro Sensibile, sostenuta ovviamente dal Comune di Cramagnola, ma anche da Provincia di Torino, Sistema Teatro Torino e Provincia, Fondazione del Teatro Stabile di Torino e dalla compagnia Unoteatro. Ospitato dal Teatro Elios – in piazza Verdi 4 – il cartellone esordisce venerdì 14 marzo con Gli occhi di Leonilda, di e con Monica Bonetto della compagnia torinese C.P.E.M.: la storia – vera – di una donna che, nella prima metà del Novecento, riuscì a diventare punto di riferimento non solo della propria famiglia, ma di un’intera comunità, anche grazie alla sua testarda passione per la fotografia. Un’altra donna – e un’altra attrice-autrice – accoglierà gli spettatori venerdì 11 aprile: si tratta della Madama Bovary di Lorena Senestro del Teatro della Caduta di Torino. Liberamente ispirato al capolavoro di Flaubert, ha come protagonista una “madama” molto piemontese, ritratta con intelligente ironia e “rubando” non pochi umori e immagini da Gozzano. Dalla provincia del Piemonte ci si sposta nella Calabria più oscura con l’ultimo appuntamento della rassegna, La spremuta, un incalzante monologo scritto e interpretato dal genovese d’adozione Beppe Casales, che andrà in scena venerdì 16 maggio. Il sottotitolo – Rosarno, migranti, ‘ndrangheta – esplicita il contenuto di questo spettacolo, un viaggio senza reticenze in una realtà che vorremmo ignorare e che, nondimeno, abbassa drammaticamente il tasso di civiltà del nostro paese. Una vicenda che – fatte salve le diversità di toni e prospettiva storica – condivide con gli altri due spettacoli la volontà di intervenire attivamente nella realtà in cui ci si trova a vivere, sfidando un destino che si preannuncia avverso e immodificabile. E una sorta di “sfida” è sicuramente anche questa rassegna che, come ricorda Antonio Marco D’Acri,  Assessore alla Cultura della Provincia di Torino, risponde bene alla « necessità di mantenere vivo uno spazio fisico di spettacolo e di dialogo per una intera comunità».  Una sfida che, nondimeno, parte già vincente, come testimonia l’annuncio che in autunno la rassegna si tramuterà – grazie al sostegno degli enti promotori di Teatro Sensibile –  in una vera e propria stagione teatrale, forte di una collaborazione più stretta con il Teatro Stabile di Torino, che porterà sul palcoscenico di Carmagnola due sue produzioni. Il cartellone sarà ancora curato da Unoteatro, che presenterà anche una rassegna dedicata più specificatamente ai bambini, i giovani e le famiglie.
E dunque buon teatro ai cittadini di Carmagnola e dei paesi vicini!

Laura Bevione

Info: www.comune.carmagnola.to.it
Teatro Elios, Piazza Verdi  4 –
Carmagnola

Venerdi 14 marzo 2014 – h.21.00Gli occhi di Leonilda

Venerdi 11 aprile 2014 – h.21.00
Madama Bovary

Venerdi 16 Maggio 2014 – h.21.00
La spremuta

 

 

You may also like...